Parodontologia

La malattia parodontale é un'infezione batterica che origina distruzione dei tessuti che circondano il dente (parodonto) e perdita di stabilitá dentale all'interno dell'osso alveolare.

Questa patologia inizia nella gioventú sotto forma di "gengivite (infiammazione della gengiva causata da batteri presenti nella cavitá orale) manifestando nella bocca del paziente sanguinamento spontaneo e/o al sondaggio, ipertrofia gengivale, edema, ma assenza di tasca parodontale. La gengivite se trattata é reversibile, altrimenti degenera in parodontite cronica nell'adulto.

La "parodontite cronica" é caratterizzata da infiammazione gengivale, sanguinamento gengivale, fuoriuscita di pus, recessione gengivale, formazione di tasche parodontali, mobilitá dentaria, e riassorbimento dell'osso alveolare con perdita, negli stadi piú avanzati, degli elementi dentali.

Il trattamento dei pazienti consiste quindi nella rimozione, non chirurgica, del tartaro sopra e sotto gengivale, attraverso lo "scaling and root planing", ovvero una pulizia sottogengivale e una levigatura radicolare, in associazione alle procedure usuali di igiene orale e all' utilizzo adeguato di un colluttorio.

Le forme piu gravi di malattia paradontale potrebbero richiedere trattamenti di tipo chirurgico che consistono nello scollare i tessuti gengivali per otterene una migliore pulizia della radici infette o nel rigenerare i tessuti di supporto persi.

Dopo il trattamento é consigliato seguire le nostre istruzioni su come prendersi cura di denti e gengive per ridurre il rischio di recidive.